Notizie Privacy

LA VALUTAZIONE D’IMPATTO-DPIA PER IL COMUNE DI VIGODARZERE (PD)

LA POLIZIA LOCALE E LA CITTÀ VENETA DI VIGODARZERE HANNO UN SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA EFFICIENTE E LEGALE CON LA CONSULENZA DI ETHICA SOCIETAS UPLI

Sintesi dell’attività: Ethica Societas UPLI, braccio operativo di UPLI-Unione Polizia Locale Italiana, cooperativa sociale onlus è leader nei servizi per gli adempimenti obbligatori per gli enti pubblici nel campo della privacy, offrendo un pacchetto di servizi completi, chiavi in mano, per il rispetto delle norme e delle procedure a prova di qualsiasi ricorso o contenzioso. Fedele al motto “facciamo lavorare i colleghi”, ha realizzato con il socio Massimiliano Mancini, DPO ed esperto nel campo della tutela dei dati personali, la valutazione d’impatto-DPIA del sistema di videosorveglianza del Comune di Vigodarzere e degli strumenti della Polizia locale, in particolare dei due sistemi autovelox, seguendo ogni fase dell’iter di verifica e certificazione. In questo modo si è al sicuro da sanzioni che possono arrivare sino a 10.000.000 di euro oltre al sequestro dell’impianto. Grazie all’impegno dell’amministrazione comunale, del sindaco, dell’assessore alla sicurezza e alla preziosa collaborazione del comandante, il vice commissario Marino Bruseghin, la città di Vigodarzere è più sicura e i cittadini sono più tutelati. 

Keywords: #privacy #protezionedatipersonali #serviziprivacypoliziamunicipale #serviziprivacypolizialocale #dpia #valutazionedimpatto #dpo #dataprotectionofficer #rdp #responsabilesicurezzadati #privacypolizialocale #videosorveglianza #bodycam #ztl #telecameremobili #autovelox #entilocali #entipubblici #polizialocalevigodarzere #comunevigodarzere #vigodarzere #veneto #upli #unionepolizialocaleitaliana #ethicasocietasupli #facciamolavorareicolleghi #impresaetica #MassimilianoMancini #MarinoBruseghin #cresciamoassieme 

veduta della piazza di Vigodarzere con le telecamere di osservazione e contesto

 

Il sistema di Vigodarzere

La città ha un sistema di videosorveglianza che si compone di 27 telecamere complessive:

  • 16 telecamere fisse di contesto con 4 obiettivi che consentono una visione a 360°;
  • 9 telecamere con tecnologia OCR per il riconoscimento delle targhe dei veicoli con capacità di lettura su 2 corsie;
  • 2 sistemi di rilevamento e sanzionamento dell’eccesso di velocità dei veicoli (autovelox e telelaser) con ripresa e memorizzazione dell’immagine del veicolo e quindi da considerare nella disciplina della videosorveglianza.

Il comandante il v.comm. Marino Bruseghin, unitamente all’assessore al ramo e all’intera amministrazione comunale, hanno seguito ogni fase della Valutazione d’impatto fornendo la massima collaborazione su tutto l’iter procedurale, il DPO ha dato il suo parere favorevole.

Ethica societas UPLI, facciamo lavorare i colleghi

Fedeli al nostro motto “facciamo lavorare i colleghi“, nello spirito della nostra cooperativa sociale onlus, che persegue scopi etici, a differenza delle società commerciali, sono stati utilizzati colleghi esperti nel campo della privacy, coordinati da Massimiliano Mancini, per realizzare la valutazione d’impatto-DPIA per il sistema di videosorveglianza di Vigodarzere e degli strumenti della Polizia locale, in particolare dei due sistemi autovelox, seguendo ogni fase dell’iter di verifica e certificazione..

Una grande esperienza nella consulenza sulla privacy per gli enti pubblici

Ethica societas UPLI, nonostante la sua giovane esistenza, ha tanta esperienza e competenza, i suoi esperti, come nel caso di Massimiliano Mancini, hanno già realizzato la valutazione d’impatto-DPIA per tanti enti pubblici tra i quali: Comune di Flumeri (AV), Comune di Lacedonia (AV), Comune di Lenola (LT) e si stanno ultimando quelle di Comune di Caserta, Comune di Villacidro (SU);  il servizio DPO presso: Comune di Lenola (LT), Istituto Comprensivo Ceccano 1 (FR), Istituto Comprensivo Ceccano 2 (FR), IIS Filetico Ferentino (FR), ITIS Volta Ferentino (FR), Liceo Scientifico di Ceccano (FR), IIS Angeloni Frosinone, IIS San Benedetto Cassino e altri ancora.

Senza DPIA tutti i sistemi di videosorveglianza sono illegali

telecamera di osservazione di Vigodarzere

Com’é noto, ai sensi dell’art. 35 del GDPR e delle Linee Guida 3/2019 [Guidelines 3/2019 on processing of personal data through video devices] del Comitato Europeo per la Protezione dei Dati/European Data Protection Board (CEPD/EDPB), tutti i sistemi di videosorveglianza hanno sempre l’obbligo della valutazione d’impatto-DPIA (art.35 c.3 p.c Reg.UE 2016/679[1] ), comunque essi siano realizzati: telecamere fisse e mobili, bodycam, ztl, sistemi di sanzionamento mobile (scout, speed check, autovelox, ecc.), e per l’omissione è prevista una sanzione elevatissima che arriva sino a una sanzione sino a dieci milioni di euro (art.83 c.4 Reg.UE 2016/679[1] ), una somma rilevante, anche se applicata in misura ridotta, che per qualsiasi ente pubblico fa scaturire non solo il dissesto, ma anche la responsabilità per danno erariale a carico dei politici e dei funzionari che non hanno provveduto.

Il fine non giustifica i mezzi, la valutazione d’impatto infatti è garanzia di democrazia e di tutela dei diritti e delle libertà fondamentali dei cittadini.

Ethica societas UPLI, cresciamo assieme!

Ethica societas UPLI cooperativa sociale onlus non distribuisce utili, in nessuna forma, non ha proprietari e soci di maggioranza, perché i soci sono tutti i colleghi soci di UPLI-Unione Polizia Locale Italiana, fa lavorare i colleghi nel massimo rispetto della legalità, assolvendo agli obblighi fiscali, applicando la ritenuta d’acconto alle retribuzioni occasionali dei collaboratori, versando i compensi in maniera tracciata, rispettando ogni norma di legge per consentire ai pubblici dipendenti di mettere a disposizione della P.A. la propria professionalità oltre il servizio.

I collaboratori di Ethica Societas UPLI ricevono un compenso etico uguale per tutti a parità di prestazione (docenza, consulenza professionale, diritti d’autore sui testi e manuali, ecc.).

Tutte le plusvalenze sono impiegate da Ethica Societas UPLI per promuovere il nobile fine dell’attività a favore della promozione dei parenti disabili dei nostri soci.

Cresciamo assieme, come in un alveare, ognuno con il proprio lavoro per l’utilità di tutti.

Le amministrazioni che volessero verificare GRATUITAMENTE la conformità e la legalità del proprio sistema di VIDEOSORVEGLIANZA possono contattarci: info@ethicasocietasupli.it.

Massimiliano Mancini, il comandante Bruseghin e uno degli operatori della Polizia locale di Vigodarzere durante il sopralluogo

 

[1] Regolamento UE 2016/679 GDPR, art. 35 c.3: «La valutazione d’impatto sulla protezione dei dati di cui al paragrafo 1 è richiesta in particolare nei casi seguenti: […]c) la sorveglianza sistematica su larga scala di una zona accessibile al pubblico.».

[2] Reg. UE/2016/679 GDPR, art.83 (Condizioni generali per infliggere sanzioni amministrative pecuniarie) c.4 «In conformità del paragrafo 2 la violazione delle disposizioni seguenti è soggetta a sanzioni amministrative pecuniarie fino a 10 000 000 EUR o per le imprese fino al 2 % del fatturato mondiale totale annuo dell’esercizio precedente se superiore: a) gli obblighi del titolare del trattamento e del responsabile del trattamento a norma degli articoli 8, 11 da 25 a 39, 42 e 43…omissis…».

COMUNI PER I QUALI I NOSTRI ESPERTI HANNO ESEGUITO VALUTAZIONI D’IMPATTO-DPIA

FLUMERI (AV), LACEDONIA (AV), LENOLA (LT), SABAUDIA (LT), VIGODARZERE (PD), VILLACIDRO (SU).

LE ULTIME 5 ATTIVITÀ FORMATIVE

CONCLUSO IL 2° CORSO INIZIALE DI FORMAZIONE A POZZUOLI

2° CORSO INIZIALE DI FORMAZIONE PER LA POLIZIA LOCALE DI POZZUOLI

1° CORSO INIZIALE DI FORMAZIONE PER LA POLIZIA LOCALE DI POZZUOLI

10° WORKSHOP PER LE POLIZIE LOCALI DELLA PROVINCIA DI FROSINONE

9° WORKSHOP PER LE POLIZIE LOCALI DELLA PROVINCIA DI FROSINONE

Related posts

LA VALUTAZIONE D’IMPATTO-DPIA PER IL COMUNE DI VILLACIDRO (VS)

massimiliano

LA VALUTAZIONE D’IMPATTO-DPIA PER IL COMUNE DI SABAUDIA (LT)

massimiliano

CONCLUSO IL 2° CORSO INIZIALE DI FORMAZIONE A POZZUOLI

massimiliano

Leave a Comment